ShorterWorkWeek.com
   
Avvertimento: Ció è una traduzione automatica dall' inglese da Babelfish. Ci possono essere inesattezze.
   

a: Pagina Sommaria

L'effetto economico di rendere tempo del lavoro più corto

Effetto sugli stipendi

1. Il professor Paul Douglas, senatore successivo degli Stati Uniti dall'Illinois, ha studiato il rapporto fra gli stipendi e le ore lavorative in Unito Dichiara fra 1890 e 1926. Ha trovato che il coefficente di correlazione fra i cambiamenti nelle ore e negli stipendi per industria nell'insieme era -.67 per 1926 riguardante 1890. Douglas spiegata: "Questo indica una correlazione negativa relativamente alta fra i cambiamenti negli stipendi orari e le ore standard di lavoro. Quando l'aumento di gli stipendi orari era di meno che la media, ci era una tendenza affinchè le ore cada da di meno che la media e quando l'aumento di gli stipendi era più grande di la media che la tendenza aveva luogo per la caduta nelle ore da essere più grandi."

(Dagli stipendi reali in Unito Dichiara: 1890 - 1926" da Paul Douglas. Lo studio della Douglas era aggiornato ed i relativi risultati confermati in una tesi non pubblicata di Ph.D. da T.A. Finegan all'università di Chicago in 1960.)

2. L'Ufficio di Lavoro Internazionale ha incaricato uno studio sulle ore del lavoro da Archibald A. Evans, che è stato pubblicato in 1975. Il sig. Evans ha ricapitolato gli sviluppi nelle economie industrializzate dopo la seconda guerra mondiale:

"Era non soltanto ci questo aumento grande nell'uscita totale, ma anche un aumento molto notevole nel rendimento, che si è presentato contemporaneamente ad una riduzione notevole delle ore reali di lavoro e di un'estensione delle ferie pagate ... Come conseguenza di questi sviluppi ed una volta che il periodo di ricostruzione dopoguerra finito, la riduzione delle ore si è transformata in ancora in un'edizione in tensione in quei paesi in cui il numero era ancora superiore a 45 un la settimana. Presto è essere sempre più evidente che era possibile da organizzare per una settimana di funzionamento più corta - forse anche per le ferie pagate più lunghe - senza ridurre i guadagni reali; queste prestazioni sociali hanno potuto essere ottenute al costo di nient'altro di un rallentare possibile del tasso di crescita nei redditi reali. "in queste circostanze, ci non era più alcuna domanda di riduzione dei redditi reali quando ore di lavoro sono stati ridotti. Quasi senza eccezione, le riduzioni delle ore di lavoro in questo periodo sono state accompagnate da tutto il tasso il mantenimento dei guadagni reali. In pratica, il risultato di molte trattative collettive ha fornito allo stesso tempo entrambi per una settimana di funzionamento più corta, forse inoltre un'estensione delle ferie pagate e per un aumento nei guadagni settimanali."

(Dalle Ore di Lavoro in Paesi Industrializzati, da Archibald A. Evans, p. 13, pubblicato da I.L.O., 1975)

Effetto su occupazione

3. Uno studio è stato effettuato delle ore del lavoro in Repubblica federale di Germania al und Berufsforschung di Arbeitsmarkt- della pelliccia di Institut. Questo studio ha segnalato quello fra 1973 e 1979 ore settimanali medie del lavoro sono stati ridotti del 1.3 ora, o 3.0%. L'effetto lordo di questo cambiamento doveva generare 480.000 impieghi. L'effetto netto (prendendo nel rendimento aumentato considerazione ed in una richiesta ridotta del lavoro a causa di più alti stipendi) doveva generare 240.000 impieghi, o 1.0% del numero totale di persone impiegate. Lo studio ha determinato che il numero di operai disoccupati registrati fosse 160.000 più di meno di che cosa sarebbe stato a causa delle ore ridotte del lavoro.

(Da "Un aiuto più corto di workweek ridurrà la disoccupazione - una valutazione critica delle simulazioni e degli studi da parecchi paesi dell'OCSE da Peter Anselm Gorres all'università di Monaco di Baviera nel mese di maggio 1981)

4. Il Giornale del Wall Street ha segnalato il 15 luglio 1976: "Il sig. Bluestone del reparto di GM del UAW dice che quando l'unione ha vinto il tempo di rilievo - tempo paid fuori di ogni giorno - in 1964, l'industria ha dovuto assumere circa 9.000 operai supplementari in modo che il lavoro abbia potuto continuare mentre gli uomini hanno preso le loro rotture." (le aziende auto riconosciute che le disposizioni di rilievo-tempo hanno richiamato nuovo assumere ma dette non hanno calcolato mai l'importo.)

5. "Il Meisel Photochrome Corporation, a Atlanta... hanno commutato la relativa pianta da una settimana di cinque giorni standard a sette giorni - due spostamenti di 3 giorni di 1/2 ciascuno. Il lavoro di Employes 36 ore, ma ottiene paid per 40 se la loro presenza è perfetta. Anche se i costi di lavoro totali sono più alti perché 29 nuovi employes hanno dovuto essere assunti, il vice presidente Tom W. Melder di Meisel dice: 'I nostri costi di lavoro è realmente di meno per l'operaio. Lo straordinario è praticamente zero. Le vendite hanno aumentato 25 per cento. Il reclutamento di lavoro è non doloroso."

(Notizie degli Stati Uniti & Rapporto del Mondo, 8 Marzo 1971)

6. "In Francia, l'inchiesta del campione (citata qui sopra) fra quelle ditte che hanno ridotto ore di lavoro in 1968-69 in base agli accordi del livello di industria hanno mostrato che 48 per cento di loro hanno intrapreso gli operai supplementari, 38 per cento la nuova pianta installata 27 per cento e di lavoro a turno esteso introdotto."

(Ore di lavoro in paesi industrializzati, OIL, p. 32)

Effetto su concorrenza straniera

7. Lo studio di OIL dalle osservazioni di Archibald A. Evans: "La concorrenza internazionale inoltre è stata avanzata costantemente come discussione contro la riduzione delle ore di lavoro in un paese se i paesi competenti non realizzassero una riduzione simile a più o meno lo stesso tempo... In pratica, sembrerebbe che i pericoli di concorrenza aumentata, benchè fossero certamente reali fino ad un punto, fossero stati overrated. I costi nel paese che riduce le ore di lavoro non sono probabili proporzionalmente essere aumentati e ci sono spesso molti altri fattori di importanza più grande che interessano la concorrenza, compreso i livelli di rendimento, l'esistenza o l'assenza delle tariffe ed altri ostacoli al commercio internazionale, difficoltà di vendita e fluttuazioni di tasso di cambio. Riduzioni di funzionamento della h che il nostro inoltre hanno teso a seguire le tendenze simili nei grandi gruppi dei paesi industrializzati, anche se alcuni fra loro fossero piuttosto davanti a o dietro altri."

8. Il Giornale del Wall Street ha segnalato il 18 gennaio 1973: "La settimana di cinque giorni giapponese sembrerebbe come le buone notizie per le aziende degli Stati Uniti che combattono la concorrenza giapponese dura. Dopo tutto, un workweek più corto dovrebbe significare meno produzione. Esso se - ma non. Per il giapponese stanno funzionando più duro che mai e le aziende che hanno tagliato il workweek dicono quella, se mai, produzione sta aumentando... Un motivo Giappone riesce a commercio del mondo è che funziona duro, analisti dice. Ma quanto funziona duro sembra avere piccolo da fare con quanto tempo funziona. Le ore lavorative settimanali medie nel Giappone stanno cadendo costantemente per gli anni. Employes era al lavoro di 45.8 ore un la settimana in 1967; per la fine di 1971, questo era diminuito a 42.5 ore... il ` ed appena in quel periodo, rendimento sta aumentando, gli stipendi stanno aumentando ed ancora stanno vendendo a noi come pazzo, 'l'economista di lavoro degli Stati Uniti dice."

9. Il congresso nazionale della Repubblica popolare cinese ha approvato una legge in 1995 che per la maggior parte dei impiegati il workweek sarebbe ridotto 48 - 40 ore alla settimana. Ciò può essere fatta per migliorare l'immagine di umano-parti di destra della Cina. Nel frattempo, il workweek standard in Unito Dichiara rimasto fisso a 40 ore. Infatti, il workweek per molti Americani è diventato più lungamente durante quel tempo. L'effetto non era che allungare le ore del lavoro ha migliorato la competitività degli Stati Uniti di fronte alla Cina ma abbastanza all'opposto. Le grandi eccedenze commerciali realizzate la Cina con Unito Dichiara nel periodo dopo che il relativo workweek sia stato ridotto.

Effetto su rendimento

10. Uno studio di OIL dai rapporti di Archibald A. Evans alla pagina 78: "In URSS mentre la settimana di funzionamento più corta stava introducenda durante il periodo fra 1958 e 1960, rendimento è aumentato di 6 per cento in 1958, 7 per cento in 1959 e 5 per cento in 1960. È stato valutato che soltanto 1 per cento dalla riduzione generale di 11 per cento delle ore di lavoro ha dovuto essere compensato aumentando la forza di lavoro, mentre i 10 per cento restante sono stati coperti tramite la progettazione organizzativa e tecnica migliorata."

11. "Indagini sono stati effettuati in Repubblica Federale di Germania... quanto a quanto lontano la perdita presunta di uscita proporzionale alla riduzione delle ore potrebbe essere sfalsata con capienza industriale aumentata per lavoro. La conclusione era che 65% della perdita proporzionale di uscita potrebbe essere recuperato quando le ore sono state ridotte da 10 a 9 un il giorno, 45% nel caso di una riduzione 9 - 8 un giorno e 36% per una goccia da 8 a 7 ore al giorno."

(Ricerca all'istituto massimo di Planck a Dortmund, Germania. Originalmente segnalato in un articolo da M. Rustant dentro analizzi et previsione, 3 novembre 1970, il p. 548)

12. "In Francia, la Commissione della forza di lavoro del quinto programma hanno valutato che un 1 per cento nelle ore settimanali di lavoro condurrebbe ad una diminuzione media della produzione da 0.6 per cento." (inoltre celebre in articolo di Rustant, p. 548)

13. In 1973, un colpo nazionale dei minatori delle miniere di carbone in Gran Bretagna ha forzato il governo imporre un workweek di tre giorni di emergenza all'economia della nazione. Il programma accorciato del lavoro ha durato un periodo di tre - quattro mesi. Quando la crisi si era conclusa, gli economisti erano startled per imparare che la produzione industriale era caduto da soltanto 6%. Il rendimento migliorato, unito con un calo nell'assenteismo, aveva composto la differenza nella produzione persa dalle ore più corte.

(Da Sveglio, 8 novembre 1974, originalmente celebre nella Visione)

14. L'esposizione di negoziazione per le ore lavorative più corte del Consiglio australiano dei sindacati fornisce questo esempio di efficienza migliorata: "un esempio drammatico è fornito Pty. costante Ltd de Melbourne Trico. La ditta impiega 204 genti che lavora lle 35 ore una settimana di 4 giorni. Dall'introduzione della settimana di 4 giorni l'azienda ha trovato che i costi non sono aumentato. I costi sono conservati non dirigendo la pianta il quinto giorno. Ulteriormente, assenteismo h come caduta da 13.2% a 2.1%."

Effetto sui prezzi

15. Il video di scienza cristiana ha segnalato il 23 agosto 1927: "È interessante notare che l'organo ufficiale dell'industria siderurgica (rassegna commerciale del ferro) denomina l'attenzione al fatto che ci è stato una diminuzione costante nel prezzo di ferro e di acciaio da quando il cambiamento nelle ore del lavoro ha entrato in effetto. Dichiara che punto di vista d'acciaio dei produttori... la transizione da un giorno più lungo del lavoro come parte di lavoro costruttivo. Nessuna riduzione in stipendi o rulli di paga quotidiana ha seguito questo cambiamento, ma una più grande misura di produzione per l'uomo è stata apparente."

Effetto sul consumo di energia

16. Uno studio da J.C. Denton al centro nazionale per l'amministrazione e l'alimentazione di energia ha dichiarato: "una settimana di quattro giorni rende il risparmio della benzina per la permuta più di 20%... Il risparmio nell'energia dell'input all'impianto elettrico varia da quattro a dieci per cento. Spazi la gamma di condizionamento di risparmio fino alla gamma illuminantesi di risparmio di 25% fino ad un massimo di 7%. Il modello di settimana di quattro giorni dà più del risparmio di energia direttamente alla ditta di partecipazione che qualunque altro modello alternativo."

17. Uno studio da MATHTECH Inc. in 1976 si è proiettato che la nazione potrebbe conservare 442 trilione BTU di energia all'anno entro 1990 dal convertirsi in workweek di quattro giorni.

18. Quattordici distretti della scuola del Minnesota sono stati dati il permesso dal reparto di dichiarare di formazione funzionare sopra i workweeks di quattro giorni che cominciano nella caduta. Il distretto della scuola di Ely previsto per conservare $132.000 nel combustibile, nel trasporto e nei costi di lavoro."

(Pressa del Pioniere della St Paul, Maggio 4, 1982)

 

Scattarsi per una traduzione di questa pagina in:

Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese

     

 

a: Pagina Sommaria

ShorterWorkWeek.com

Pubblicazioni di Thistlerose COPYRIGHT 2007 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI  
http://www.shorterworkweek.com/econeffectf.html