NewIndependenceParty.org

Avvertimento: Ció è una traduzione automatica dall' inglese da Babelfish. Ci possono essere inesattezze.

  a: Pagina Sommaria

Dobbiamo disimparare le lezioni economiche della Grande Depressione

da William McGaughey

 

Poichè la gestione ricevuta affronta che cosa è considerato la crisi economica più difettosa dalla Grande Depressione, sembra che attrezzi che la gestione del Roosevelt usata per occuparsi di quella crisi più iniziale è il sostegno della politica corrente. Ma la lezione della storia è che le tendenze e gli sviluppi continuano raramente in una linea retta. Il futuro è più probabile portare un'inversione delle tendenze di passato che loro ulteriore continuazione al punto dell'esagerazione e dell'eccesso insopportabile.

Così è oggi con la politica economica. Stiamo occupando dei problemi accumulati in un'economia forgiata nell'era di nuovo accordo. Ciò è un'economia in cui il governo federale svolge un ruolo attivo. Determinate lezioni istruite dalle esperienze di Grande Depressione sono riparate nell'ordine pubblico, di sostegno da un sacerdozio economico nel governo e nell'accademia che non sono esistito settantacinque anni fa.

Che cosa sono alcune di queste “lezioni„?

(1) Gli impieghi non possono essere generati entro tempo di lavoro d'accorciamento. Dove il mercato libero non fornisce la domanda dei consumatori sufficiente, è controproduttivo provare a creare i nuovi impieghi con la forzatura degli alcuni operai ripartire il loro lavoro con altri con le ore ridutrici. Quello ammonta “ripartendo la miseria„.

(2) Il protezionismo commerciale non riesce a conservare i lavori nell'economia domestica. L'esperienza nella Legge di tariffa di Hawley-Smoot di 1930 era che, quando una nazione prova a proteggere i relativi lavori dalle tariffe imponenti sulle merci importate, i relativi partner commerciali ripagano dalle tariffe imponenti dei loro propri. Il risultato netto è un declino in entrambe le importazioni ed esportazioni. Nessun lavoro è guadagnato.

(3) Un buon senso aprire i nuovi lavori nell'economia è di permettere finanziariamente affinchè gli operai più anziani si ritiri. Il sistema di sicurezza sociale ha incoraggiato lo sviluppo della pensione come alternativa alle più brevi ore per gli operai attivi.

(4) Durante le diminuzioni economiche, il governo deve generare una richiesta artificiale dei prodotti con le relative proprie spese, anche se subiscono un disavanzo del bilancio. E se le spese di deficit ordinarie non funzionino, una guerra completa può fare il trucco. Infine, era la seconda guerra mondiale, non gli altri programmi di nuovo accordo, che hanno alzato la nostra nazione dalla Grande Depressione.

Nei metà di anni 40, abbiamo avuti una Conferenza Internazionale a Bretton Woods che politiche fissate per commercio e sviluppo degli anni del dopoguerra. Legislazione promulgata in 1946 obiettivi economici stabiliti e generata un Consiglio dei consulenti economici per dirigere il giusto corso. L'economia keynesiana più la regolazione monetaria giudiziosa attraverso il bordo di riserva federale si è trasformata in in ordine pubblico. Ciò li ha condotti alla situazione attuale.

Il problema è che gli anni “di libero scambio„ hanno decimato la base di fabbricazione della nazione e sempre più le relative occupazioni impiegatizie pure. I disavanzi del bilancio cronici hanno generato un debito pubblico enorme quel il tempo che abbiamo bisogno di ulteriori deficit di mantenere la disoccupazione dall'aumentare ai livelli intollerabili. Anziché ulteriore “innesco di pompa„, dobbiamo avere un flusso continuo dell'acqua. Abbiamo bisogno dei lavori - buoni, lavori produttivi - ma sono stati persi in un'economia data a manipolazione finanziaria.

Herbert Hoover avrebbe avuto un migliore senso di che cosa deve essere fatto oggi che i responsabili politici economici. Verso la fine degli anni 20, il capitalismo degli Stati Uniti aveva avvertito appena lo sviluppo più notevole nella relativa storia, rifornita tramite spese di consumo. Il meglio del Henry Ford ha spiegato il meccanismo di quello sviluppo quando ha detto: “La gente che consuma la massa delle merci è la gente (stessi) che le fa. Quello è un fatto che dobbiamo non dimenticare mai - che è il segreto della nostra prosperità. "

Nell'inglese accademico normale, questo significa che un'economia sana è definita tramite una disposizione reciproca fra capitale e di lavoro in quali operai contribuiscono a produrre le merci e ricevono uno stipendio nel ritorno. Il commercio fornisce le merci in cambio di soldi che vengono dagli stipendi degli operai. Non solo i commerci devono guadagnare un profitto, ma gli operai devono ricevere gli stipendi sufficienti per sostenere le spese di consumo e lo svago. Hanno bisogno dello svago sufficiente sia di sostenere uno stile di vita in cui i generi di consumo possono essere usati che effettuare chiaramente l'occupazione mentre il rendimento di lavoro aumenta costantemente.

Invece, che cosa abbiamo avuti negli ultimi decenni è un avanzamento continuo nel rendimento di lavoro, in una variazione nell'occupazione da produttivo ai settori non produttivi dell'industria, nel ristagno e perfino nell'inversione delle riduzioni precedenti in ore del lavoro ed in un'economia che sempre più produce l'uscita che è non utile o necessaria nei termini umani ma è preferibilmente “una malvagità necessaria„. Il nostro tenore di vita può migliorare nei termini finanziari ma non in realtà.

Il rapporto di base fra questi vari fattori è descritto dall'equazione: L'uscita uguaglia il rendimento di lavoro volte occupazione volte le ore medie di lavoro. Il rendimento è un rapporto fra uscita e le ore lorde (occupazione cronometra le ore medie per operaio). L'uscita è qualunque il prodotto è fornito in un'economia dollaro-guidata, se utile oppure no. Le ore del lavoro di media e di occupazione sono elementi che possono direttamente essere misurati e compilati dagli statistici di governo.

Vediamo come questi vari fattori sono cambiato durante i periodi prima e dopo la Grande Depressione che tiene presente che misura di uscita (prodotto interno lordo) e delle date di rendimento di nuovo al lavoro fatto negli anni 30. Tuttavia, il tipo di occupazione ed i numeri impiegati possono indicare la natura di uscita durante quegli primi anni.

Riguardo alle ore medie del lavoro, l'Ufficio censimento degli Stati Uniti fa un'indagine mensile delle ore di lavoro dagli individui, denominati “la serie della famiglia„, che fornisce informazioni per il periodo dopo la seconda guerra mondiale. Per il periodo più in anticipo, facciamo elaborare le statistiche dall'economista Paul Douglas (senatore successivo degli Stati Uniti dall'Illinois), Ewan Clague, l'ufficio nazionale della ricerca economica (NBER) ed altri. Useremo i numeri di NBER.

Indicano che il workweek medio è diminuito a partire da 53.7 ore alla settimana in 1890 - 41.2 ore alla settimana in 1950. Il periodo di declino più veloce aveva luogo fra 1920 (49.8 ore alla settimana) e 1940 (43.9 ore alla settimana), con due terzi di esso che accade negli anni 30. Durante gli interi anni 60, abbiamo un declino di 2.08 ore alla settimana alla decade.

In opposizione, la serie della famiglia indica che le ore medie hanno funzionato da tutte le persone in diminuzione a partire da 43.5 ore in 1947 (41.7 ore in 1950) in diminuzione a 39.1 ore in 1970 e a 38.5 ore in 1980 ma successivamente è aumentato a 39.2 ore in 2006. Durante gli anni 60 fra 1947 e 2006, ci era un declino medio di 0.72 ore alla settimana alla decade, ma più di 40 per cento di esso si sono presentati durante i primi tre anni. Il workweek medio realmente è aumentato di periodo dal 1980.

Chiaramente, il periodo dopo che la Grande Depressione ha veduto, nel migliore dei casi, un'uguaglianza del tempo di lavoro medio alla settimana in paragone al periodo più in anticipo in où il tempo di lavoro è diminuito costantemente.

Ora esaminiamo l'occupazione, l'altra zona in cui abbiamo informazioni dure in un certo numero di anni. Ci era un aumento nel numero delle persone occupate nell'economia non agricola degli Stati Uniti da 27, 340.000 in 1920 - 142.221.000 di 2006.

Desidero fare una distinzione fra le industrie in cui le merci presumibilmente utili sono prodotte e le industrie che servizio-sono orientate o sono nel governo di cui il reclamo sull'utilità è più inconsistente. L'ufficio delle statistiche di lavoro distingue fra “la merce-produzione„ delle industrie (estrazione mineraria, fabbricazione e costruzione) e “la servizio-produzione delle industrie„ (trasporto e utilità pubbliche; commercio di all'ingrosso e al minuto; finanze, assicurazione e bene immobile; “servizi„; e governo).

L'occupazione nelle industrie diproduzione è aumentato da 12.828.000 operai in 1920 - 20.434.000 operai in 1960 e a 28.813.000 operai in 2006. Nelle industrie diproduzione, l'occupazione è aumentato da 14.605.000 operai in 1920 - 33.756.000 operai in 1960 e a 113.408.000 operai in 2006. Come percentuale di occupazione non agricola totale, le industrie diproduzione hanno impiegato 46.9 per cento del totale in 1920; 37.7 per cento del totale in 1960; e 20.0 per cento del totale in 2006.

Come ragazzo di scuola, ho imparato che “l'alimento, i vestiti ed il riparo„ hanno descritto i bisogni della materia prima della gente. Tali prodotti sarebbero forniti dall'agricoltura, dalla fabbricazione e dalle industrie dell'edilizia rispettivamente, se non si sono acquistati attraverso commercio internazionale. In 1860, l'agricoltura ha rappresentato la metà di occupazione degli Stati Uniti. In 1947, era giù a 13.8 per cento. Entro 2006, soltanto 1.5 per cento degli operai americani sono stati occupati nell'agricoltura e nelle industrie riferite.

Quello significa che quello in 2006 soltanto 21.5 per cento degli Americani è stato agganciato nell'assicurare che “alimento, vestiti e riparo„ che sono al centro dei bisogni umani. Che cosa gli altri 78.5 per cento della forza di lavoro stavano facendo? L'esplosione tremenda del loro prodotto stava contribuendo molto a felicità ed a benessere della gente?

In questi giorno ed età, concederei che i prodotti intrattenimento-relativi contribuiscono a felicità nel nostro tipo di coltura. Il trasporto è importante alla gente che desidera viaggiare o permutare. Le utilità pubbliche contribuiscono a mantenere le nostre case riscaldate in inverno e fornite con l'elettricità. Ad un determinato livello, la sanità ed i servizi educativi sono giustificabili; ma non al livello a cui ultimamente sono stato abituati. Tali servizi hanno “malvagità necessarie„ diventate più di sono prodotti economici sani.

Mettiamo a fuoco su parecchi tipi di prodotti:

(1) sanità,
(2) attività militari,
(3) crimine, punizione ed incarcerazione,
(4) formazione,
(5) giocando e
(6) credito al consumo.

Queste sono tutte le zone di sviluppo nell'economia di Stati Uniti. Le descriverei generalmente come “malvagità necessarie„ - a spirito,

Non avremmo bisogno dei servizi di sanità se non ottenessimo ammalati. Gli eccessivi servizi di questa specie possono realmente rendere la gente ammalata o più ammalata. Di conseguenza, i dispendii aumentati per i servizi di sanità non significano che stiamo diventando più sani. In 1950, i dispendii correlati con la salute hanno consumato 4.5 per cento del P.I.L. Ciò è aumentato a 9.1 per cento del P.I.L. in 1980; e a 15.3 per cento in 2004. Spendiamo più sulla sanità che altre nazioni paragonabili. Il Regno Unito, per esempio, dedica 8.3 per cento del relativo P.I.L. a quello scopo; La Francia, 10.5 per cento; Il Giappone, 8.4 per cento. Se le tendenze attuali continuano, l'ufficio congressuale del preventivo valuta quello da 2082 che la metà dell'economia di Stati Uniti potrebbe essere votata ai bisogni satisfying di sanità.

Non avremmo bisogno della protezione militare a meno che ritenessimo minacciati da un potere straniero che potrebbe invadere il nostro paese o usare al contrario la violenza contro di noi. Tuttavia, l'eccessivo uso di forza militare sulla nostra parte, quale la guerra di Irak, ha potuto realmente esortare il sentimento anti-American e rendere la possibilità della violenza futura più reale. In 2005, per cento votati degli Stati Uniti i 4.1 del P.I.L. alle attività militari ed hanno avuti 109.306 persone sotto le armi.

Non avremmo bisogno delle burocrazie di governo di occuparci del crimine se la gente non commettesse gli atti penali. Una certa somma di crimine accadrà. Tuttavia, è possibile amplificare l'attività in questa zona approvando le leggi che criminalizzano gli atti precedentemente consentiti, o rendendo le procedure crimine-relative più rigorose, o, naturalmente, negando le persone alle occasioni di rischio per occupazione come alternativa ad una durata del crimine. In 1950, ci erano 166.123 interni in federale ed in prigioni statali. Questo numero ha saltato a 315.974 persone in 1980; a 773.919 persone in 1990; e a 1.525.924 persone in 2005. Infatti, in 2005, più di 7 milione Americani erano in prigione o in prigione, sulla prova, o su parola d'onore.

Oltre che permettere che alcuni individui serious-minded perseguano la verità, la formazione ha stato bene ad un portiere ad occupazione di cui la funzione può essere aumentata aumentando la concorrenza per i lavori ed imponendo i requisiti accademici mai più alti di coloro che cerca di entrare in una professione. La maggior parte dei professionisti favoriscono questo al fine del limitare l'accesso alla loro professione e della conservazione le tasse o degli stipendi alti. Il numero degli Americani che ottengono i gradi di celibi ha aumentato di 55 per cento fra 1980 e 2005; lauree, da 93 per cento; e PhD, da 61 per cento.

Il gioco può essere una diversione inoffensiva per alcuno, ma per molti Americani si è trasformato in in un'aggiunta che conduce alla rovina economica. Sta scoraggiando per vedere le lotterie del garante di governo come schema d'innalzamento. In 2004, il costo sociale di gioco negli Stati Uniti è stato valut aare $54 miliardo.

L'interesse che uno paga sulle carte di credito, sulle ipoteche e su altre forme di debito non rende una persona felice ma è una conseguenza necessaria a prendere in prestito i soldi da piacere trascurato o bisogni reali satisfying. Mentre il reddito guadagnato è rimanere piano, il debito di carta di credito è aumentato di 31 per cento fra 2000 e 2005. La bolla dell'alloggiamento ha fornito il finanziamento alternativo per addossarsi le spese correnti. Gli Americani hanno eliminato $2 trilioni nei prestiti di casa-equità e nei rifinanziamenti di ipoteca fra 2002 e 2005. Un bombardamento degli annunci, unito con i campioni più facili per accreditamento, ha persauso gli Americani di godere di uno stile di vita più abbondante senza reddito aumentato.

Queste categorie appena esauriscono la lista delle attività economiche discutibili. Contribuisce a felicità o a benessere umana quando un telemarketer aggancia una persona su un acquisto che deve essere fatto immediatamente per chiudere nel migliore affare? O, come circa un regalo costoso a amato al Natale? È il regalo fatto in uno spirito della gioia o dell'amore; o è fatto da timore che l'omissione di un tal regalo solleverà i sospetti di essere mindlessly egoista o di indebolimento nell'affetto? La nostra economia ad alta pressione spinge i prodotti sui consumatori in tanti sensi. Ed il governo accoglie favorevolmente questa attività come fonte di relativi propri redditi, indipendentemente da fatto che i prodotti portano un beneficio reale alla gente.

Senza riguardo ai calcoli del P.I.L., questa non è vera ricchezza nazionale. Nella ricchezza delle nazioni, Adam Smith osservato: “Qualunque sono la condizione reale dell'abilità, della destrezza ed il giudizio con cui lavora si applica in tutta la nazione, l'abbondanza o dello scantiness del relativo rifornimento annuale deve dipendere… dalla proporzione fra il numero di coloro che è impiegato annualmente nei lavori utili e di coloro che non è in modo da impiegato… i lavori di alcuni degli ordini più rispettabili nella società è, come quella dei servi del menial, improduttivo di qualunque valore. Sia i lavoratori produttivi che improduttivi e coloro che non lavora affatto, sono tutti effettuati ugualmente dai prodotti annuali della terra… questi prodotti, quanto grande soever… deve avere determinati limiti. Di conseguenza, quindi, come una più piccola o maggior proporzione di esso ha luogo durante qualsiasi un anno impiegato nel mantenimento delle mani improduttive, più dentro l'un caso e di meno nell'altro rimarrà per il produttivo ed i prodotti dell'anno prossimo saranno di conseguenza maggiori o più piccoli.„

Benjamin Franklin ha fatto più brevemente lo stesso punto. Scrivendo ad un amico americano dalla Francia, ha chiesto: “Che occasioni allora così tanto vogliono e miseria? Esso è l'occupazione degli uomini e delle donne negli impianti che producono nè i necessaries nè le convenienze di vita, che, con coloro che fa niente, consuma i necessaries si è alzata tramite… lo sguardo laborioso intorno al mondo e vede milioni impiegati nel non fare niente o qualcosa che gli importi a niente… non potrebbero questa gente, ora occupata nell'innalzamento, nella fabbricazione, o nei superfluities di trasporto, per essere sussistito nel sollevare i necessaries? Penso che potrebbero… esso siano stati computati da un certo aritmetico politico che se ogni uomo e donna abbiano lavorato per quattro ore ogni giorno su qualche cosa di utile, quei lavori avrebbe assicurato tutti i necessaries e comodità di vita, vogliano e la miseria banished dal mondo ed il resto delle 24 ore potrebbe essere svago e piacere.„

Quella è la domanda, oggi più pertinente dopo le decadi di progresso nella tecnologia “economica„ che nel tempo del Franklin e dello Smith. Perché messo attraverso questa corsa di ratto di produzione inutile e la concorrenza d'intensificazione per i lavori quando tutti noi hanno bisogno di fa ha luogo il tempo di lavoro del taglio, operai di richiamo nuovamente dentro produzione utile e gode dei prodotti undiminished nel tempo libero? Siamo contro questo perché una tal soluzione sembra ugualmente “francese„; ed i francesi, naturalmente, sono wimps quando viene all'intraprendere le guerre o alla concorrenza nelle economie globali? Ma che genere di sciocchi è noi? Hanno fatto o noi lasci la banca sprofondare nell'ambito del peso dei debiti di gioco liberi o cadere per Ponzi di miliardi di dollari progetta? Il nostro comeuppance nazionale è certamente attuale.

Indietro in giorni di Herbert Hoover, la nostra nazione politica ed i capi di affari hanno avuti una migliore stretta della realtà. Quando il colpo della Grande Depressione, il presidente Hoover ha sollecitato pubblicamente che le ore degli operai be sono tagliate di preferenza ai licenziamenti. Alla sua sollecitazione, il presidente di olio standard del New Jersey (ora Exxon Mobil) ha fatto un giro delle ore più brevi di raccomandazione del lavoro del paese (con paga riduttrice). Il sindacato è stato diviso. Alcuni leader sindacali si sono opposti a all'idea di taglio le ore e della paga. Tuttavia, la federazione americana di lavori ha presentato la relativa propria proposta di una settimana di cinque giorni senza paga del taglio dentro. In ritardo in 1932, il senatore Hugo Black dell'Alabama ha introdotto una fattura nel congresso che richiede un di cinque giorni, un workweek di 30 ore. Questa fattura ha passato facilmente il senato degli Stati Uniti ma d'altra parte si è allontanata nell'opposizione inattesa dalla gestione ricevuta del Roosevelt. È stata sepolta nel comitato di regole della Camera.

Retrospettivamente, uno vede che le più brevi ore del lavoro non possono essere il giusto rimedio ad una crisi economica causata da un crollo di fiducia del pubblico. Forse le feste di banca, l'assicurazione su deposito, i colloqui del focolare e la spesa pubblica hanno affrontato più direttamente quel problema. La proposta di breve-workweek è adatta più meglio per occuparsi della registrazione a lungo termine di occupazione ai miglioramenti di anno in anno continui nel rendimento di lavoro.

Non era che il presidente Roosevelt si è opposto a all'idea di taglio delle ore; ha voluto comprendere questa proposta in un più vasto pacchetto delle riforme economiche. La Legge industriale nazionale di recupero di 1933 (NIRA) ha regolato gli stipendi e le ore con i codici industriali. Nel maggio 1935, la Corte suprema degli Stati Uniti la ha dichiarata inconstituzionale a causa di un collegamento discutibile al commercio da uno stato all'altro. Dopo che il presidente Roosevelt ha tentato senza successo di imballare la corte, la sua gestione ha promulgato altre due disposizioni per regolare le ore: la Legge degli appalti pubblici di Walsh-Healy di 1936 e la Legge giusta di campioni di lavoro di 1938.

La seconda legge si è trasformata in nella pietra angolare della regolazione federale di funzionare-ore. Essenzialmente, ha regolato un workweek standard di 40 ore ed ha richiesto ai datori di lavoro di pagare una pena di ore straordinarie di paga supplementare a orario ridotto le ore di lavoro oltre il campione. Ci era sia fermezza che la flessibilità in questa legge. Purtroppo, tuttavia, ha avuta un difetto mortale. Gli stipendi di tempo-e-un-metà che i campioni di lavoro giusti si comportano richiesti si sono trasformati in in un motivo affinchè gli impiegati funzionino le ore più lunghe tanto come era un disincentivo affinchè i datori di lavoro programmasse tale lavoro. Il movimento operaio è stato deviato dal relativo scopo originale di riduzione del tempo di lavoro. Invece, i sindacalisti hanno voluto i soldi che supplementari potrebbero guadagnare in fuori orario.

Negli anni 50 e negli anni 60, quando i responsabili politici federali si sono preoccupati per l'effetto di automazione su occupazione, alcuni hanno proposto che ulteriore tagliasse dentro le ore be fosse fatto. Il comitato speciale del senato di disoccupazione, presieduta da Eugene McCarthy del Minnesota, ha fatto determinate raccomandazioni. Molto al rammarico successivo del senatore McCarthy, il relativo pacchetto delle raccomandazioni non ha compreso le ore ridutrici del lavoro. Perché non?

Verso la fine degli anni 50, la domanda di breve-workweek è stata veduta per essere nelle mani di tre gruppi di interesse: sindacato, che ha sostenuto le più brevi ore; la comunità aziendale, opposta a a questa idea; ed il governo, un partito neutro, in realtà, lavori era lontano da essere un forte sostenitore della proposta di breve-workweek ed il governo era lontano da essere un partito neutro. In realtà, i capi di governo hanno voluto mantenere gli operai dell'America lavorare le lunghe ore per fornire il contributo finanziario per i loro vari progetti.

La segretaria di lavori nella gestione di Kennedy, Arthur Goldberg, ha detto: “È il mio punto di vista considerato che l'effetto di una riduzione generale del workweek attualmente sia stato di alterare avversamente la nostra struttura attuale di prezzi stabili aggiungendo i costi aumentati che l'industria complessivamente non può sopportare.„ Mentre un senatore degli Stati Uniti, Lyndon Johnson aveva detto: “La sincerità ed il rankness lo costringono a dirgli che, nel mio parere, la settimana di 40 ore non produrrà i missili.„ Era missili per combattere il comunismo piuttosto che lo svago per gli operai dell'America che hanno vinto la discussione a quel tempo.

Altra una voce nella discussione dovrebbe essere accennata: quello dei academics. Paul Samuelson, un professore di economia del MIT e prizewinner Nobel, ha scritto in suo manuale di successo di economia che la proposta di breve-workweek è stata basata “su un errore„ che ha denominato “grumo-de-lavora l'errore„: “Grumo-de-lavori la discussione implica che ci sia soltanto così tanto lavoro remuneratore utile da fare in tutto il sistema economico e quello è effettivamente un errore… là è senza dubbio che la riduzione drastica delle ore implicherebbe i guadagni reali più bassi che un'economia full-employment è capace di fornitura ad un workweek più lungo.„

Questo “grumo-de-lavori l'errore„ in primo luogo è stato enunciato in 1892 da un determinato D.F. Schloss che stava discutendo gli atteggiamenti degli operai verso il lavoro della parte. Nelle prime decadi del ventesimo secolo, l'associazione nazionale dei fornitori in un opuscolo ha adattato il concetto alla relativa lotta contro il giorno di otto ore. In realtà, era una discussione del prestanome, qualcosa avanzato dai critici di più brevi ore piuttosto che dai relativi fautori. Un economista più in grado e migliore-informato che Samuelson, Paul il H. Douglas all'Università di Chicago, ha scritto un libro, “il problema di disoccupazione„, in cui ha fornito la prova di una correlazione positiva fra le più brevi ore del lavoro e l'più alta paga oraria - abbastanza l'opposto dell'asserzione del Samuelson.

Oggi, si sente parlare raramente la proposta di più breve workweek tranne dai leftists politici di cui la piccola prestazione voto-ottenente tende a screditare le loro idee. Invece, l'azione si è spostata all'estero - in primo luogo ad Europa occidentale in cui i programmi settimanali delle ore sono caduto inferiore a 40 e dove lle vacanze annuali di cinque e sei settimane non sono rare; allora nel Giappone, determinato per ridurre le ore estreme dei relativi operai ad un livello a o sotto quella di altre prime nazioni del mondo; ed infine in Cina di cui il congresso della gente ha promulgato un di cinque giorni, una settimana di 40 ore in 1995, introducendo un periodo di svago e di ricchezza senza precedenti per il popolo cinese.

Nel frattempo, gli Stati Uniti “realisti„ sono riuscito a soffocare tutto il progresso. Il movimento di sindacato aveva funzionato da vapore. Il commercio, sotto il pollice dei responsabili dei fondi il Wall Street, è stato messo a fuoco sui guadagni trimestrali migliori e sulla paga pumped-up del CEO. Il governo, fiscale irresponsabile, ha considerato mai seriamente qualsiasi misura che avrebbe minacciato il relativo flusso di guadagno contribuente-di sostegno. L'ultimo tentativo serio di promulgare la legislazione di breve-workweek negli Stati Uniti era rappresentante. La fattura del John Conyers ha introdotto nell'aprile 1985.

Ora veniamo al crollo economico attuale ed all'alba di nuova gestione presidenziale. Per certi aspetti, i prospetti di Barack Obama assomigliano a quelli di Franklin D. Roosevelt quando in primo luogo è diventato presidente, salvo che il movimento operaio è più debole e gli appelli per le più brevi ore del lavoro sono sentiti raramente. Tuttavia, la sfida fondamentale di questa gestione è lavori - come ristabilire i lavori produttivi e high-paying.

La sfida è diventato più difficile perché l'economia di Stati Uniti è inclusa in un'economia globale, più difficile affinchè un governo nazionale controlli. dovuto la delocalizzazione della produzione, le industrie che sono fiorito una volta negli Stati Uniti più non esista in questo paese; quei lavori sono sparito. Il presidente ricevuto, che ha organizzato una volta le comunità dal lato sud di Chicago come conseguenza dei closings dell'acciaieria, è certamente informato del problema benchè si sia circondato con i consulenti economici bagnati nelle vecchie tradizioni.

Penso che la proposta di breve-workweek ancora abbia un posto nella politica economica della nostra nazione. Per migliore o per più difettoso, tuttavia, una tal proposta deve essere avanzata nel contesto di un'economia globale. Se manteniamo una mente aperta sull'oggetto, troveremo che i governi stranieri ed i capi economici possono anche essere ricettivi all'idea di più brevi ore. È, dopo tutto, chi hanno avuti esperienza più recente di questo tipo di cambiamento che noi. In tutte le nazioni, sia sviluppate che non sviluppate, ci è un problema di disoccupazione potenziale o reale. La tecnologia industriale lascia più uscita essere prodotta con pochi operai. Una registrazione paragonabile deve essere procedere a in ore.

Mentre i commerci possono profittare di da questa tecnologia economica, infine hanno bisogno dei consumatori con potere di acquisto sufficiente comprare i loro prodotti. Il modello di delocalizzazione in cui gli operai vivono in un paese ed in consumatori in tensione in un altro non può essere sostenuto indefinitamente. Dobbiamo trovare i nuovi sensi avere “la gente che consuma la massa delle merci,„ siamo, nelle parole del Henry Ford, “la gente (stessi) che le fa.„ Soltanto con un rapporto ecologico equilibrato fra produzione e consumo può il mercato libero continuare a fiorire. Quella è la nostra sfida a lungo termine, non essere confuso con le difficoltà di breve durata del mercato creditizio.

Ciò li conduce alla seconda “lezione„ presunto imparata durante la Grande Depressione: che un governo nazionale non può imporre le tariffe ai prodotti ha importato da altri paesi affinchè non questa scintilla di movimento “una guerra commerciale„ controproducente. Sì, la Legge di tariffa di Hawley-Smoot di 1930 ha provocato i movimenti di rappresaglia. Tuttavia, la situazione oggi è differente che aveva luogo negli anni 30.

Oggi, non abbiamo commerci legati alle nazioni stato particolari che fanno concorrenza ai commerci legati ad altre nazioni stato. Non abbiamo, per esempio, Chevrolet dei General Motors che compete per i clienti contro Volkswagen della Germania, Fiat dell'Italia, Renault della Francia, o Toyota del Giappone, in cui tutto il movimento dal governo degli Stati Uniti proteggere Chevrolet dalle tariffe di costruzione provocherebbe la rappresaglia dai governi tedeschi, italiani, francesi, o giapponesi. No, General Motors è una società multinazionale con le filiali in molti paesi stranieri. Toyota è una società che produce le automobili negli Stati Uniti così come nel Giappone.

Il motivo che il libero scambio deve essere rifiutato è perché non ha funzionato. Tutto il sistema di commercio sano deve caratterizzare il commercio ragionevolmente equilibrato, non uno scambio di merci per il debito o per i beni produttivi di un altro paese. Gli Stati Uniti si sono indicati per essere incapaci degli scambi commerciali equilibrati di mantenimento con altri paesi. In 1960 e in 1970, abbiamo avuti una piccola eccedenza nei nostri clienti di commercio. L'equilibrio si è spostato verso un deficit in 1980 anche se era piccolo. In 2000 dollari reali, il deficit commerciale si è arrampicato da $78 miliardo in 1990 - $92 miliardo di 1995, a $380 miliardo di 2000 e a $763 miliardo di 2006. In dollari reali, il deficit commerciale sta aumentando ogni anno di $80 miliardo - $100 miliardo in ventunesimo secolo.

Ugualmente rivelare, nel mio punto di vista, è la composizione di commercio. In 2006, 46.8 per cento del $1.845 trilioni dei prodotti importati per consumo negli Stati Uniti sono venuto da “hanno collegato i partiti„ che significano il commercio fra le aziende di Stati Uniti e le loro filiali straniere o fra le aziende straniere e le loro filiali degli Stati Uniti. (Apparentemente, questo totale non conta il commercio fra le aziende di Stati Uniti e le ditte o i fornitori di contratto unowned ma molto attentamente affiliate all'estero.) Da un lato, soltanto 27.0 per cento delle esportazioni degli Stati Uniti hanno rappresentato il commercio fra i partiti relativi.

Cioè quasi la metà di tutte le importazioni di Stati Uniti in 2006 ha rappresentato il commercio intracorporate dei commerci multinazionali. Il commercio, gli ritengo sospetto, stavo comprandogli i prodotti in poco costoso-lavoro le zone e la vendita al mercato dei consumatori caro negli Stati Uniti. La predominanza di commercio intracompany tende ad invalidare la teoria di vantaggio comparativo che è al centro delle discussioni di libero scambio.

Che cosa facciamo circa questa situazione? Se il commercio internazionale costo-è guidato, quindi gli Stati Uniti devono imporre le tariffe alle merci a basso prezzo prodotte in fabbriche a basso reddito all'estero per livellare i costi o incitare almeno i consumatori americani a pagare la parte della produzione persa negli Stati Uniti. Penso che le tariffe debbano essere dirette all'azienda specifica, o persino la fabbrica, che sta esportando le merci. Sarebbe un sistema “dello datore di lavoro-specific tariffa„, guidato da informazioni riunite e verificate verificando delle facilità straniere e calcolate da un calcolatore.

Inoltre penso che un tal sistema potrebbe essere realizzato con il consenso della comunità internazionale compreso entrambi i governi nazionali addetti al commercio. Dopo tutto, mentre le eccedenze commerciali croniche come quelle godute di dalla Cina, dalla Germania e dal Giappone possono sembrare difficili da rinunciare a, il risultato finale di commercio cronicamente squilibrato sarebbe di tenere una riserva dei dollari sempre più senza valore. Il pifferaio economico sarà pagato alla fine.

La riforma di commercio internazionale deve essere unita con un movimento in tutto il mondo verso più breve tempo di lavoro in un singolo pacchetto di sviluppo accettato da tutti i governi nel mondo. Come componente di questo pacchetto ci sarebbe una ristrutturazione dell'attività economica per incontrare le nuove sfide ambientali - riscaldamento globale, svuotamento delle riserve di acqua e del petrolio, eliminazione dei rifiuti, governi ecc. nazionalmente ed internazionalmente necessità di sviluppare i motivi finanziari nei nuovi sensi richiesti di fare il commercio in modo che le generazioni future trovassero le circostanze materiali adatte in cui effettuare civilizzazione umana.

Qui la lezione appresa nella Grande Depressione con l'esperienza nella Legge di tariffa di Hawley-Smoot non dovrebbe essere regolata ancora in pietra. Cambiamento di condizioni economiche. La domanda è se le menti degli economisti cambieranno.

Toccherò brevemente sulle altre due “lezioni„ o sulle eredità leg per testamentoare noi dai responsabili politici durante la Grande Depressione. In primo luogo, ci è il programma di previdenza sociale poichè un meccanismo per permettere che gli operai più anziani si ritirino i giovani così può prendere il loro posto. In secondo luogo, ci è la seconda guerra mondiale come esempio di efficace stimolo economico.

Il sistema sociale ha avuto il più grande effetto durevole sulla nostra economia. Certamente il relativo effetto era positivo per i molti Americani più anziani in grado di ritirarsi nella comodità. L'effetto è stato negativo, tuttavia, sul preventivo degli Stati Uniti. Fatturato come programma di assicurazione, non è stato costituito un fondo per correttamente. Il POT della previdenza sociale di soldi enorme è stato un richiamo irresistibile per i politici desiderosi di spendere senza tasse. Il sottocapitalizzazione risultante del programma è, in effetti, una tassa sulle generazioni future di operai che pagheranno più nel programma che i benefici che riceveranno sulla pensione. Ancora, il programma di inabilità di previdenza sociale si è trasformato in in un sostituto di assistenza sociale per troppa gente, promuovente l'idea che il governo federale prenderà la cura della gente se riescono “medicalize„ la loro situazione.

La seconda guerra mondiale è ricordata affettuoso come trionfo di fine nazionale. La nostra “più grande generazione„ ha partecipato a quell'evento difficile. Pochi sosterrebbero che il presidente Roosevelt ha entrato questa nazione nella guerra per concludere la Grande Depressione; sconfiggendo Hitler, Mussolini e Tojo devono essere dati almeno la fatturazione uguale. Da un lato, questa grande guerra può fissare un precedente affinchè altre guerre venga. Ha lasciato nel relativo risveglio “il complesso military-industrial„ di quale presidente Eisenhower ha avvertito. Forse, ha generato i gruppi di interesse per le guerre: società del settore della difesa, determinate organizzazioni dei veterani, politici sbandieranti, ecc. La nostra lezione deve essere che, mentre le guerre possono a volte essere necessarie per difesa nazionale reale, dovrebbero non essere usate mai mentre un programma di lavori. Ci sono migliori sensi fornire lo stimolo economico.

In breve, sarebbe un errore affinchè la gestione ricevuta di Obama, i membri del congresso ed altri accetti non critico la saggezza popolare ereditata dalla Grande Depressione. Le lezioni imparate troppo bene dovrebbero essere riesaminate spesso. Mentre alcuni paralleli esistono fra gli eventi in quei periodi e nei nostri propri, il mondo è cambiato in tanti sensi. Allineare stiamo vivendo in un'economia globale ed in una società. Lo sviluppo economico sta spingendo contro i limiti delle risorse naturali limitate. I ringraziamenti a George W. Bush e ad altri, gli Stati Uniti sono per i motivi vacillante come superpotenza economica/politica. Avremo bisogno di, invece, essere creativi tanto come coloro che ha esposto all'aria la crisi più iniziale. Forse, persino, il metodo adottato dal presidente Hoover sarà dato un secondo sguardo.

Scattarsi per una traduzione di questa pagina in:

Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese

 

  a: Pagina Sommaria

 

COPYRIGHT 2009 PUBBLICAZIONI di THISTLEROSE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

http://www.newindependencepartyorg/newdealf.html