ShorterWorkWeek.com
   
Avvertimento: Ció è una traduzione automatica dall'inglese da Babelfish. Ci possono essere inesattezze.
   

a: Pagina Sommaria

TEMPO LIBERO

di Agnes Repplier

“Zounds! Come ha il piacere di essere malato?”

Un visitatore passeggiando per i boschi nobili di Ferney Voltaire complimentato sulla splendida crescita dei suoi alberi. 'Sì,' rispose il grande spirito, metà in disprezzo e mezzo, forse, l'invidia, 'non hanno niente altro da fare, "e calpestato, degnarsi nessun ulteriore parola di approvazione.

E 'stato più di un centinaio di anni da quando questo decisamente moderno sentimento è stata pronunciata - più di cento anni da quando i rami di castagno diffusione piegate gentilmente sopra la magra, faticoso, caustica, uomo deluso di genio che ha sempre avuto tanto da fare, e che trovato nel fare di essa una felicità mista e l'amarezza che lo bruciava come febbre-dolore? Come è possibile che, mentre repartees mazza del Dr. Johnson suonano come gli echi sonori di un'epoca passata, le osservazioni di Voltaire appaiono sempre di essere stato parlato l'altro ieri? Sono il genere di battute che non diciamo per noi stessi, semplicemente perché non siamo spiritoso; ma illustrano con precisione pungente lo spirito di irrequietezza, di inquietudine, di vanità intellettuale e contesa appassionato, che è il marchio della nostra generazione veemente e eccesso di zelo.

'Il Vangelo del lavoro' - che è la frase tessuto insistentemente in un'omelia eery, ogni appello alla coscienza e l'intelligenza di un popolo che ora stanno mettendo a dura prova la loro energia giovanile alla sua massima rapidità. 'Benedetto sia Sgobbata!' - Che è il testo scelto deliberatamente per un discorso che ha goduto di tale popolarità incredibile che sessantamila copie stampate sono state trovate tutto inadeguata a soddisfare la domanda vorace. I lettori di Dickens - se qualcuno ha il tempo di leggere Dickens al giorno d'oggi - può ricordare emendamento ispirato di Miss Monflather di quella poesia familiare relativa alla Busy Bee:

‘Nel lavoro, lavoro, lavoro. Nel lavoro tutti i giorni,

Che i miei primi anni siano passati’

E quando i nostri primi anni sono passati, lo stesso programma viene considerata adeguata e soddisfacente fino alla fine. 'Una vita intera industria orribile' - per citare le parole banali del signor Bagehot - questo è il premio pendeva seducente davanti ai nostri occhi stanchi; e se siamo disposti a guardare con sospetto sul bottino, poi la vanità è sottilmente punse per dare gioia a vacillante risoluzione. 'Le nostre virtù sarebbe orgoglioso se i nostri difetti li frustavano no;' sarebbero ritardatari nel campo se le nostre colpe non a volte li spingono in azione. E 'l'inno di auto-glorificazione che sgorga perennemente da parte della stampa e il pulpito, da oratori pubblici, e da ciò che è cortesemente chiamato la letteratura, che mantiene il nostro coraggio avvitata al posto attaccare, e veli la nudità occasionale del risultato con un veste di beneficenza di auto-illusione.
Il lavoro è buono. Nessuno dubita seriamente questa verità. Adam può aver dubitato quando ha preso il primo vanga in mano, ed Eva quando perlustrato le prime pentole e bollitori; ma nel corso di qualche migliaio di anni abbiamo imparato a conoscere e valore di questo amico onesto, fastidioso, fedele, ed estremamente esigente. Ma il lavoro non è l'unica cosa buona del mondo; non è un feticcio per essere adorato; né è ad essere giudicato come una somma in aggiunta, dai suoi risultati esteriori ed immediati. Il dio del lavoro non dimora esclusivamente nel rolling-mill, i tribunali, o il campo di grano. Ha una sorella gemella che si chiama il tempo libero, e nella sua società si sofferma ora e poi nel guadagno della durata di entrambi.

Sainte-Beuve, la scrittura di Madame de Sévigné e il suo tempo, dice che noi, 'con le nostre abitudini di occupazione positivo, fatica a formare una giusta concezione di quella vita di svago e di chiacchiere.' 'Le conversazioni erano infinite,' ammette Mme de se stessa sévigné, ricordando i lunghi pomeriggi estivi, quando lei ei suoi ospiti entrò nei suggestivi boschi di Les Rochers fino a quando le ombre del crepuscolo è caduto. Tutta dovere di vita sembrava essere concentrata nel compito piacevole di intrattenere i vostri amici quando erano con te, o scrivendo loro lettere mirabili quando erano assenti. Di tanto in tanto ci è venuto, anche a questa donna francese tranquillo e finemente bilico, una coscienza inquietante che ci potrebbe essere altra e più difficile il lavoro per le mani umane da fare. 'Nulla è compiuto giorno per giorno,' scrive, dubbiosa; 'E la vita è fatta di giorni, e noi invecchiano e muoiono.' Questo la preoccupava un po ', quando era tutto il tempo facendo un lavoro che doveva durare per generazioni, il lavoro che è stato quello di dare piacere agli uomini e donne la cui nonni erano quindi non ancora nato. Non è che abbiamo il tempo di leggere Madame de Sévigné! Perché, ci sono grandi volumi di quei deliziosi lettere, e che si possono permettere di leggere i grandi volumi di nulla, solo per il gusto di godimento da estrarre da essa? E 'stato tutto molto bene per Sainte-Beuve a dire' Lisons tout Madame de Sévigné, 'quando la questione è stata sollevata come dovrebbero qualche giorno lunghe soste in una casa di campagna essere proficuamente impiegati. E 'stato tutto molto bene per Sainte-Beuve far valere, con fiducia commovente nelle passatempi intellettuali dei suoi contemporanei,' Cerchiamo di trattare Madame de Sévigné come trattare Clarissa Harlowe, quando abbiamo una quindicina di svago e tempo piovoso nel paese. 'Quindici giorni di svago e tempo piovoso nel paese! Le parole sarebbero antiquati, anche per il dottor Johnson. La pioggia potrebbe cadere o pioggia può cessare, ma per il tempo libero non viene così leggermente alla nostra chiamata. Anzi, lo stupore malinconico di Sainte-Beuve al inattività lucido e colto, che da sola potrebbe produrre una tale corrispondenza, come Madame de Sévigné di, non è più grande del nostro stupore malinconico al concepimento del critico del possibile l'ozio in caso di maltempo. In un aspetto, almeno seguiamo il suo buon consiglio. Facciamo il trattamento di Madame de Sévigné proprio come noi trattiamo Clarissa Harlowe; vale a dire, abbiamo entrambi lasciamo gravemente da solo, come assolutamente al di là della portata di quello che abbiamo il piacere di chiamare il nostro tempo.

E che dire del tempo libero di Montaigne, il quale, prendendo la sua vita nelle sue due mani, smaltiti come pensava in forma, senza inquieti autoaccuse sul punteggio di indolenza. Nel mondo e del mondo, ma sempre in grado di incontrare e salutare la solitudine felice di Guascogna; faticare senza pensare di fatica, bensi 'per entertaine mio spirito come meglio soddisfatto,' quest'uomo battuto fuori dal tempo una moneta che passa corrente nel mondo di lettura. E che dire di Orazio, che ha goduto di un ozio laborioso, la descrizione nuda che definisce il nostro cuore dolorante con il desiderio! 'Il quadro che Orazio attira di se stesso nella sua casa di campagna', dice un critico invidioso inglese, 'ci offre un originale affresco di tale piacere letterario come è possibile solo nei giorni d'oro di buona Haroun-Al-Raschid. Horace va a letto e si alza quando gli piace; non c'è nessuno di trascinarlo verso il basso per la legge corteggia la prima cosa al mattino, per ricordargli di un impegno importante con i suoi scribi fratello, per sollecitare il suo interesse con Mecenate, o per prendere in giro lui di affari pubblici e le ultime notizie da all'estero. Può seppellirsi nei suoi autori greci, o divagare attraverso le valli boscose che si trovano ai piedi del Monte Ustica, senza un pensiero di affari, o una sensazione che avrebbe dovuto essere altrimenti impegnati. '' Nuotare senza intoppi nel flusso della tua la natura e vivere, ma un uomo, 'consiglia Sir Thomas Browne; e può essere questa corrente dolce ci porterà con coraggio attraverso la vita come se ci schiaffeggiava la nostra forza via nel mare agitato di sforzo.

Tempo libero ha un valore a sé stante. E non è una semplice serva di lavoro; è qualcosa che dovremmo sapere come coltivare, da usare, e di godere. Ha un luogo distinto e onorevole ovunque nazioni vengono rilasciati dalla pressione delle loro prime necessità rozzi, e la loro prima fatica familiare, e l'aumento di livelli più felici di grazia e di riposo intellettuale. 'La civiltà nel suo esito finale', dice il giovane autore appassionato di 'Il cavaliere di Pensieri-vani,' 'è fortemente in debito di svago, e il successo di ogni società da prendere in considerazione è quello di essere stimato in gran parte con l'uso a cui le sue Fortunati mettere i loro momenti liberi. 'Ecco un sentimento così inesorabilmente vero che nessuno vuole crederci. Noi preferiamo pronunciando banalità piacevoli riguardanti la beatitudine di fatica, e l'iniquità di mangiare pane guadagnato da di un altro mani. Tuttavia, la creazione di un ambiente artistico e intellettuale in cui i lavoratori possono lavorare, l'espansione di una simpatia nobile con tutto ciò che è la più bella e la più bella, la tutela geloso di ciò che rende la gloria e la distinzione di una nazione; questo è risultato sufficiente per i fortunati di qualsiasi terreno, e questo è il debito che devo. E 'difficile negare che la mancanza di borsa di studio - di borsa classica soprattutto - nelle nostre università è dovuto principalmente al mondo del lavoro-culto che è superstizione diffusa dei nostri giorni, e che, come tutte le superstizioni, ha progressivamente degradato il suo dio in un idolo, e ha perso di vista le potenze superiori e gli attributi di là. Lo studente che ha il piacere di pensare a una conoscenza del tedesco 'più utile' di una conoscenza del greco; il genitore che dichiara deliberatamente che i suoi ragazzi hanno 'tempo da perdere' su Homer; l'uomo che chiude le porte della sua mente a tutto ciò che non porta direttamente sulla matematica, o la chimica, o ingegneria, o qualsiasi altra cosa che lui chiama 'il lavoro;' tutti questi invocano a pretesto le esigenze della vita, l'assoluta necessità e imperativa del lavoro .

Sembrerebbe quindi, che non abbiamo Fortunati, che non siamo ancora abbastanza ricchi da permettersi il più grande di tutti i lussi - '. Il meglio che è stato conosciuto e creduto nel mondo' per il tempo libero per coltivare e godere di questo è un peccato, perché sembra che ci sia denaro in abbondanza per tante cose di minor valore. Le imposte annuali del suono Regno Statistiche per le orecchie innocenti come la ricchezza favolosa d'Oriente; le spese annuali delle persone non sono in scala rigide; ma siamo troppo poveri per nutrire letteratura inestimabile del passato, perché non è un investimento pagante, perché non mettere il pane in bocca, o vestiti nostra nudità brividi. 'La povertà è una chiamata più odioso,' sospirò Burton molti anni fa, e abbiamo una buona causa a risuonare il suo lamento. Fino a quando siamo in grado di credere, con che entusiasmo grecista, signor Butcher, che 'la formazione intellettuale è fine a se stessa, e non una mera preparazione per un mestiere o una professione,' fino a quando cominciamo a capire che c'è un tempo libero il che non significa un passeggiando facile per tutta la vita, ma una forma speciale di attività, impiegando tutte le nostre facoltà, e ci insegna a un'adeguata ricezione di ciò che è più importante nella letteratura e nell'arte; fino a quando impariamo a stimare i frutti di auto-cultura al loro giusto valore, siamo ancora lontani dal cogliere raccolta di tre secoli di fatica e di lotta; siamo ancora in remoto come mai dalla serenità di realizzazione intellettuale. C'è uno strano piacere nel lavoro sposata al tempo libero, al lavoro che è cresciuta bella perché i suoi rudi necessità sono ammorbiditi ed umanizzato dal sentimento e la sottile grazia di associazione. Un po 'il paragrafo dal diario di Eugénie de Guérin illustra con affascinante semplicità la doratura della fatica comune da parte tocco delicato di una intelligenza coltivata e simpatico.

'Una giornata trascorsa nel diffondere un grande lavaggio lascia poco da dire, e tuttavia è piuttosto bella, troppo, per gettare le lino bianco sul prato, o per vedere galleggiare sulle linee. Si può di una fantasia auto di Omero Nausicaa, o una di quelle principesse bibliche che hanno lavato le loro tuniche fratelli. Abbiamo un bacino a Moulinasse che non avete mai visto, sufficientemente ampio e piena fino all'orlo di acqua. Si impreziosisce il vuoto, e attira gli uccelli che amano un luogo fresco per cantare in '.

Nello stesso spirito, Maurice de Guérin confessa apertamente il piacere che prende fascine di raccolta per il fuoco d'inverno, 'quel piccolo compito del boscaiolo che porta a perdere contatto con la natura,' una che era anche un occupazione preferita di M. de Lamennais. Il raduno frocio, infatti, non si può dire di aver assunto le proporzioni di vera fatica; era piuttosto un passatempo in cui il gioco è stato subdolo da una bella parvenza di fatica. 'Ozio', ammette il signor de Guérin, 'ma l'ozio pieno di pensiero, e vivo ad ogni impressione.' Fatiche di Eugénie, tuttavia, avevano altri aspetti, e dato i loro frutti diversi. Non c'è nulla di intrinsecamente affascinante in punti di cucitura, appendere i vestiti, o bruciante le dita a fuoco della cucina; eppure ogni pagina nel giornale di questa nobile nato ragazza francese ci rivela la vicinanza del lavoro, il lavoro reso sacro dal prompt dei doveri visibili, e - ciò che è più raro - resa bella da quella distinzione d'animo che era il risultato di ore di svago finemente coltivato alternata. Qualsiasi giovane donna ordinaria e stimabili possa aver contaminato il suo lavaggio sull'erba con orgoglio onesto il candore della sua biancheria; ma aveva bisogno la solitudine di Le Cayla, pochi libri, ben leggere e vale la pena leggere, la vita di semplicità patriarcale, e l'abitudine di pensiero sostenuta e delicata, di risvegliare nella mente del lavoratore la graziosa associazione di idee, la bella immagine di Nausicaa e le sue ancelle la pulizia le loro tele finemente tessute dalle rive del mare suono.

Perché è auto-cultura che riscalda la terra fredda in cui nessun buon seme può maturare; è auto-cultura che distingue tra il lavoro che ha un valore intrinseco e duraturo, e il lavoro che rappresenta l'attività di coscienza e non di più. E per la formazione di uno di sé, il tempo libero è necessaria; il tempo libero e che la modestia rara che trasforma i pensieri di un uomo torna a suoi difetti e le esigenze, e si spegne in lui l'ardente desiderio di illuminare i suoi simili. 'Potremmo farci spirituale staccando noi stessi da azione e diventare perfetti dal rifiuto di energia,' dice il signor Oscar Wilde, che si diletta nel scandalizzare i suoi lettori del paziente, e che spira inconsapevolmente in qualcosa di animazione Simile nel corso dei torti inflitti dal precettori solenni del genere umano. L'idea che vale la pena di imparare una cosa, solo se avete intenzione di impartire agli altri, è diffuso e molto popolare in mezzo a noi. Io stesso ho sentito un eccellente e ansioso zia dice al suo giovane nipote, poi lavorando sodo al college, 'Ma, mia cara, perché si dà così tanto del vostro tempo per Greco? Non vi aspettate di insegnarla, si fa '? - Come se non ci fosse altro uso da guadagnare, nessun altro piacere da vincere da quella lingua nobile, in cui si nasconde il tesoro accumulato di secoli. Per studiare il greco per leggere e godere e, quindi, rendere la vita migliore vale la vita, è una possibilità che entra di rado la mente pratica moderna.

Eppure, questo desiderio inquieto di dare le informazioni, come l'elemosina, è nella migliore delle ipotesi una taglia discutibile; questa determinazione di condividere la propria saggezza con i propri riluttanti altre creature, è un provocatorio impulso nobile del malcontento generale. Quando Southey, scrivendo a James Murray su un dialogo che si propone di pubblicare nella trimestrale, dice, con la compiacenza caratteristica: 'Ho pochi dubbi che ecciterà considerevole attenzione, e portare molte persone in un treno sano di pensieri,' ci sentiamo in una sola volta come assolutamente familiare è il sentimento, e come assolutamente senza speranza è la letteratura affrontata in questo spirito. Lo stesso principio, lavorando in diverse condizioni per giorno, ci avvince in una rete di conferenze, che sono diventati il ??campo scelto per ogni novità educativo e la deviazione dei disoccupati mentalmente.

Charles Lamb ha registrato distintamente la sua venerazione per il vecchio maestro di scuola che ha insegnato il suo greco e latino nel giorno di modo piacevole dopo giorno, senza alcun pensiero sprecato su acquisizioni più superficiali o pratici, e che 'venuto al suo compito come ad uno sport . 'ha fatto altrettanto semplice la sua avversione per il pedagogo nuovo conio - nuovo nel suo tempo, almeno - che' non può assaporare un mendicante o di una zingara 'senza cercare di raccogliere o di impartire alcune informazioni statistiche su questo argomento. Un signore di questo calibro, il suo compagno di viaggio in carrozza, una volta gli ha chiesto se avesse mai fatto 'alcun calcolo sul valore del noleggio di tutti i negozi al dettaglio a Londra?' E la grandezza della questione dell'Agnello così sopraffatto che non riusciva nemmeno a balbettare una confessione della sua ignoranza. 'Per andare a predicare al primo passante, per diventare tutore per l'ignoranza delle prime cose che incontro, è un compito che aborro,' osserva Montaigne, che deve certamente essere stato il compagno più accettabile della sua giornata.

Dr. Johnson, troppo, ha avuto poca simpatia con l'industria insistente e arrogante. Poteva lavorare abbastanza duro quando le circostanze lo richiedevano; ma lui 'sempre sentito una tendenza a non fare nulla', e non di rado gratificato i suoi desideri. 'Nessun uomo, signore, è obbligato a fare il più che può. Un uomo dovrebbe avere una parte della sua vita a se stesso ', è stata vista profondamente eterodossa del buon dottore avanzata su molte occasioni. Odiava sentire le persone si vantano della loro assiduità, e morse tali pretese vane sul nascere con disprezzo gelido. Quando lui e Boswell viaggiava insieme nel Harwich diligenza un 'grasso, gentildonna anziani,' che era stato a parlare liberamente dei propri affari, liquidata dicendo che non ha mai permesso nessuno dei suoi figli ad essere un momento di inattività. 'Vorrei, signora,' ha detto il dottor Johnson stizzito, 'che tu mi avresti educare troppo, perché io sono stato un compagno di inattività per tutta la vita.' 'Sono sicuro, signore,' protestai la donna, con gentilezza costernato, ' non sei stato inattivo. '' Signora ', è stata la risposta,' è vero! E quel signore lì '- che punta al povero giovane Boswell -' è stato anche di inattività. E 'stato di inattività a Edimburgo. Il padre lo mandò a Glasgow, dove ha continuato ad essere inattivo. Egli è venuto a Londra, dove è stato molto di inattività. E ora che sta per Utrecht ,, dove sarà come inattivo come sempre '.

Che ci fosse un fondo di verità in queste affermazioni vivaci abbiamo tutte le ragioni per essere grati. il valore del Dr. Johnson per giorno non dipende dal numero di saggi, o recensione, o dediche ha scritto in un anno - da alcuni anni ha scritto nulla - ma sulla sua robusta e splendida personalità; 'Il vero primate, insegnante del anima di tutta l'Inghilterra', dice Carlyle; una grande incarnazione di bontà senza compromessi e di senso. Ogni generazione ha bisogno di un uomo del genere, non per compilare dizionari, ma di preservare l'equilibrio della sanità mentale, e poche generazioni sono benedetto basta possedere lui. Quanto a Boswell, avrebbe potuto faticato nei tribunali fino a quando non era grigio, senza beneficiare o divertire chiunque. Fu nelle notti trascorse a bere Portwine al Mitre, e nei giorni ha trascorso trotto, come un terrier, alle calcagna del suo Mater, che il seme è stato seminato, che è stato quello di dare al mondo un capolavoro della letteratura, la più deliziosa biografia che sia mai arricchito l'umanità. E 'al tempo libero che si deve la' Vita di Johnson, 'e un debito pesante dobbiamo, in tutta l'integrità, riconosce che sia.

Mr. Shortreed detto veramente di Sir Walter Scott, che stava 'facendosi nelle affollate, i piaceri di inattività della sua gioventù;' in quelle lunghe passeggiate per monti e valli, quelle avventure stravaganti in case coloniche, quelle allegro viaggi senza scopo, in cui il ragazzo ansioso assaggiato il sapore della vita. A casa questi divertimenti non autorizzate sono state considerate con disapprobation enfatico. 'Ho molto dubbio, signore,' ha detto il padre di lui un giorno, 'che sei nato per Nae meglio di un intestino Gangrel raschiare!' E una metà compatisce la tomba impiegato per il Sigillo la cui vita era stata così decorosamente noiosa, e chi guardato con affettuosa sollecitudine, il figlio amabile e incomprensibile. Negli anni successivi Sir Walter riconosciuto acutamente che le sue ore di scuola sprecate comportato su di lui una perdita durevole, una perdita era determinato suoi figli dovrebbe sapere mai. E 'di essere sempre pentito che' il più omerica degli uomini moderni non poteva leggere Omero. 'Ma ogni giorno ha rubato dalla città per dare al Paese, ogni ora ha rubato dalla legge per dare alla letteratura, ogni minuto ha rubato lavoro per dare al piacere, contati alla fine come guadagno. Perché è nei suoi piaceri che un uomo veramente vive, è dal suo tempo libero che costruisce il vero tessuto di sé. Forse colleghi impiegati di Charles Lamb pensato che poiché i suoi giorni sono stati spesi in una scrivania in East India House, la sua vita è stata spesa anche lì. La sua vita era molto lontana da quella routine del lavoro; costruito di momenti d'oro di tregua, arricchito con le gioie, castigati dai dolori, vivificate da impulsi che non avevano filiazione con la sua fatica quotidiana. 'Per il momento in cui un uomo può chiamare la propria,' scrive a Wordsworth, 'che è la sua vita.' L'Agnello che ha lavorato in India House, e che aveva 'nessuna abilità in cifre,' è morto, ed è per giorno, ma un'ombra e un nome. L'Agnello dei "Saggi" e la vita "lettere" per noi adesso, e aggiunge ogni anno la sua quota generosa alla gaiezza innocente del mondo. Questo è l'Agnello che ha detto; 'Le ricchezze sono principalmente buoni perché ci danno il tempo,' e chi sospirò per un piccolo figlio che egli potesse battezzare Nulla-do-do, e gli permette di non fare nulla.

 

"Tempo libero" di Agnes Repplier. Repplier è stato un saggista americano nota della fine del 19esimo e l'inizio del 20 secolo. Questo articolo è apparso di Scribner Magazine, luglio-dicembre del 1893, pp. 63-67.

 

Scattarsi per una traduzione di questa pagina in:

Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese  

      

ShorterWorkWeek.com
'

Pubblicazioni di Thistlerose COPYRIGHT 2015 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI  
http://www.shorterworkweek.com/repplierf.html